Comune di Varsavia
Mappa del sito La tua guida
  • Polska wersja językowa
  • Angielska wersja językowa
  • Niemiecka wersja językowa
  • Francuska wersja językowa
  • Rosyjska wersja językowa
  • Hiszpańska wersja językowa
  • Włoska wersja językowa
Szukaj
Szukaj
Szukaj
There are countless reasons to fall in love with Warsaw

Il Museo del Parco Łazienki (Muzeum Łazienki Królewskie)

Il complesso di palazzi e giardini di Łazienki è la più bella sistemazione urbanistica di Varsavia e una delle più belle d'Europa, e affascina sia per il verde che per l'architettura.

ul. Agrykoli 1 (map)
tel. 504 243 783
www.lazienki-krolewskie.pl
Pałac na Wyspie
Javascript is required to view this map.

Il Museo del Parco Łazienki, complesso di palazzi e giardini, comprende un parco (76 ettari di natura nel centro della città) e numerosi edifici storici. Il Parco è nato dopo la trasformazione dell'antica foresta selvatica dove si "conservava" la selvaggina in condizioni naturali. Nel XVIII secolo Łazienki divenne la più bella sistemazione urbanistica di Varsavia e una delle più belle d'Europa, che affascina sia per il verde che per l'architettura.
Łazienki svolge oggi diverse funzioni: è un sito museale, un luogo di eventi di carattere culturale, scientifico e di intrattenimento, nonché uno dei luoghi preferiti per le passeggiate. E` anche un luogo importante per gli amanti della musica. Da 50 anni ai piedi del monumento del famosissimo Fryderyk Chopin nella stagione estiva si svolgono concerti gratuiti di pianoforte che attirano folle di turisti e di appassionati.

Palazzo sull'isola.
Perla dell'architettura polacca, uno dei simboli di Varsavia, è l'edificio più importante del parco. La sua storia è strettamente legata al governo di Stanislao Augusto Poniatowski, ultimo re della Polonia. Lui decise di ristrutturare il piccolo padiglione delle Terme di Lubomirski e di creare in questo luogo una delle sue residenze. Il Palazzo, sebbene danneggiato, è sopravvissuto alla seconda guerra mondiale. E` stato nuovamente aperto ai visitatori nel 1960.

Palazzo Myślewicki
Il Palazzo prese il suo nome dal villaggio di Myślewice, che un tempo si trovava nelle vicinanze. Nel 1774 le mura del palazzo stavano già in piedi, ma la data esatta di inizio della costruzione è sconosciuta. Il Palazzo si trova alla fine della strada che vi arriva dalla città. Il re ordinò di ampliare l'edificio con due piccoli padiglioni a due livelli, collegati al corpo principale con due collegamenti semicircolari a un livello. Successivamente l'edificio fu ultimato da Merlini. Il Palazzo è in stile primo neoclassico e rappresenta a Varsavia uno dei pochi esempi conservatisi di questa fase stilistica. Un aspetto originale della costruzione è non solo la forma semicircolare delle ali, ma anche la forma particolare del tetto, che vuole essere un riferimento ai modelli dell'arte cinese.

Casetta Bianca

Situata presso la Passeggiata Reale, eretta nel 1774 su progetto di Domenico Merlini, per ordine del re Stanislao Augusto Poniatowski.
Costruita a pianta quadrata. L'interno è stato decorato dai pittori Jan Bogumił Plersch e Jan Ścisło.
L'edificio costituisce un ricordo originale dei tempi di re Stanislao, perché sebbene devastato non venne distrutto durante l'ultima guerra. Si sono conservati gli interni unici con pitture grottesche nella Sala da pranzo, le originali tappezzerie cinesi (della seconda metà del XVIII secolo) nella Sala da gioco, e il Gabinetto a forma di gazebo con decorazione pittorica di Jan Bogumił Plersch. Nella Camera da letto vi è l'autentico letto del re.

Antica Aranciera
Nell'ala est vi sono degli interni meravigliosi, considerati uno dei pochi esempi al mondo di autentico teatro di corte. L'arredamento è realizzato in legno e lo spazio per gli spettatori, suddiviso in platea e logge, possiede una ricca decorazione pittorica. L'ala ovest conteneva le abitazioni per la servitù e le stanze per gli ospiti..

Scuola Ufficiali

Accanto al Palazzo sull'Acqua, nella parte orientale del giardino vi è un edificio a più piani, la cosiddetta Grande Dipendenza, detto anche la Scuola Ufficiali. Durante il governo di Stanislao Augusto l'edificio era una dipendenza con cucina e alloggi. Nel 1822 l'edificio fu assegnato alla Scuola Ufficiali di Fanteria e da questo deriva il suo nome attuale. Questo edificio è inserito della storia della nazione polacca, in quanto proprio qui Piotr Wysocki invitò gli allevi ufficiali a impugnare le armi, iniziando l'insurrezione di novembre.

Anfiteatro
Fu aperto nell'anniversario dell'elezione del re Stanislao Augusto, il 7 settembre 1791. Costruito su progetto di Johann Christian Kammsetzer, sulla sponda del laghetto, sul modello delle costruzioni dell'antichità. Lo spazio per gli spettatori ricorda il teatro di Ercolano ed è coronato da statue di famosi drammaturghi, mentre la scena imita le rovine del Foro Romano. Una soluzione originale è l'utilizzo dell'acqua come elemento di separazione tra scena e spettatori.

Padiglioni all'interno del Parco:

Ermitage
Il piccolo edificio era già andato bruciato all'inizio del governo di Stanislao Augusto. Ricostruito nel XVIII secolo su progetto di Domenico Merlini è giunto inalterato fino ad oggi. Attualmente ospita una galleria dove si svolgono esposizioni temporanee, ma vi avvengono anche concerti e incontri con autori e artisti.

Tempio di Diana
Costruito nel 1822 accanto al Belvedere, si rifà alle costruzioni della Grecia antica. L'interno è decorato con pitture con motivi di frutta e fiori.

Tempio Egizio
Padiglione costruito intorno al 1822, del quale è giunto fino ad oggi solo il frammento situato presso lo stagno. Il suo tetto svolge la funzione di ponte. Anticamente la parte principale dell'edificio era una serra con alberi di fichi. Attualmente nel Tempio vi è il Museo dello Scautismo.

Torre dell'acqua
In questo luogo veniva raccolta l'acqua proveniente da sorgenti dei dintorni per utilizzarla nelle Terme e nelle fontane. Nel 1827 l'edificio fu trasformato per renderlo simile alla tomba di Cecilia Metella sulla via Appia a Roma. Attualmente svolge il ruolo di galleria, dove sono organizzate esposizioni temporanee.

Nuova Aranciera
Costruita nel 1860 su progetto di Adam Adolf Loewe e i Józef Orłowski. Inizialmente al suo interno nel periodo invernale si conservavano le piante esotiche. Attualmente vi è un giardino permanente, mentre l'ala nord è occupata dal ristorante Belvedere.

Vecchio Corpo di Guardia
Costruito negli anni 1791-1792 sulla sponda del laghetto settentrionale. Durante il governo di Stanislao Augusto era occupato dalla guardia reale che proteggeva il Palazzo sull'Acqua. Una colonnata in pietra decora l'edificio, costruito su progetto di Johann Christian Kammsetzer. Attualmente ospita il salone espositivo della Compagnia delle Belle Arti.

Nuovo Corpo di Guardia
L'edificio, costruito negli anni 1779-1780 come padiglione da gioco, serviva per il gioco di società allora di moda chiamato Trou Madame, che consisteva nel lanciare delle palle di pietra in buche numerate. Nel 1782 fu adattato a teatro di corte, detto anche Teatro Piccolo. Dopo la costruzione del nuovo Teatro Grande nell'Aranciera, il Teatro Piccolo perse ragione di essere, e quindi l'edificio fu utilizzato come magazzino di sculture.

Casa di Narutowicz
L'edificio fu eretto negli anni '30 del XIX secolo come residenza per gli ufficiali di alto rango. Prima della morte vi abitò il primo presidente della Repubblica di Polonia, Gabriel Narutowicz. Attualmente è utilizzato come asilo.

Caserma dei Cantonisti
La caserma fu costruita negli anni 1826-1828. L'edificio ha un aspetto semplice, neoclassico. Sede della cavalleria nel XVII secolo. Attualmente ospita il Museo della Caccia e dell'Equitazione. www.muzeum.warszawa.pl

Nel Parco Łazienki praticamente ad ogni passo è possibile trovare insolite sculture e monumenti. Tra i più importanti vi sono:

Monumento a Giovanni III Sobieski
Il monumento della vittoria di Vienna fu eretto su volere di Stanislao Augusto Poniatowski, ultimo re di Polonia. Il monumento avrebbe dovuto indicare a quali modelli si ispirava Stanislao. Purtroppo il suo governo non eguagliò quello del suo grande predecessore e si concluse con la cancellazione della Polonia dalla carta geografica d'Europa. Il monumento fu molto costoso, e subito fu composto un verso satirico: "Centomila per un monumento? Io darei il doppio, per pietrificare Stanislao e risvegliare Giovanni".

Monumento a Fryderyk Chopin
Il monumento, che è oggi una delle icone di Varsavia, inizialmente aveva suscitato enormi controversie a motivo della sua forma espressiva. Con il tempo si è inserito così bene nel panorama che oggi sarebbe difficile immaginare il Parco di Łazienki senza questo monumento e senza i concerti di Chopin che si svolgono ai suoi piedi.

Monumento a Henryk Sienkiewicz
Monumento a uno dei più conosciuti scrittori di Varsavia, le cui opere fino ad oggi sono enormemente diffuse in Polonia e all'estero. La statua raffigura lo scrittore, premio Nobel nel 1905, durante il suo lavoro.

Orario di apertura durante la stagione estiva fino al 16 ottobre:

Park: Parco: lun-dom, dall'alba al tramonto
Palazzo sull'isola: lunedi 11:00-18:00; martedì-mercoledì, domenica 9:00-18:00, giovedi-sabato 9.00-20.00
Casetta Bianca: lunedi 11:00-18:00, martedì-domenica 9:00-18:00
Antica Aranciera e Teatro Reale: lunedi 11:00-18:00; martedì-mercoledì, domenica 9:00-18:00, giovedi-sabato 9.00-20.00
Palazzo Myślewicki: lunedi 11:00-18:00, martedì-domenica 9:00-18:00
Scuola Ufficiali: lunedi 11:00-18:00, martedì-domenica 9:00-18:00

Orario di apertura nella stagione invernale - dal 16 ottobre:
Park: Parco: lun-dom, dall'alba al tramonto
Palazzo sull'isola: lunedi 11:00-16:00, martedi-domenica 10:00-16:00
Nelle ore dalle 16:00 alle 18:00 visita su prenotazione con un giorno di preavviso.
Casetta Bianca: Nella stagione invernale chiuso ai visitatori
Antica Aranciera e Teatro Reale: lunedi 11-16, martedì-domenica 10:00-16:00
Nelle ore dalle 16:00 alle 18:00 visita su prenotazione con un giorno di preavviso.
Palazzo Myślewicki: lunedi 11:00-16:00, martedì-domenica  10:00-16:00
Nelle ore dalle 16:00 alle 18:00 visita su prenotazione con un giorno di preavviso.
Scuola Ufficiali: lunedi 11:00-16:00, martedì-domenica 10:00-16:00
Nelle ore dalle 16:00 alle 18:00 visita su prenotazione con un giorno di preavviso.

Prezzi dei biglietti:
Palazzo sull'isola: normale - 25 PLN, ridotto - 18 PLN, bambini e studenti sotto i 26 anni - 1 PLN
Casetta Bianca: normale - 6 PLN, ridotto - 4 PLN, bambini e studentisotto i 26 anni - 1 PLN
Antica Aranciera e Teatro Reale: normale - 20 PLN, ridotto - 10 PLN, bambini e studenti sotto i 26 anni - 1 PLN
Palazzo Myślewicki: : normale - 10 PLN, ridotto - 5 PLN, bambini e studenti sotto i 26 anni - 1 PLN
Scuola Ufficiali: ingresso gratuito

Palazzo sull'isola, Casetta Bianca, Antica Aranciera, Palazzo Myślewicki - giovedi ingresso gratuito

Carnet: Carnet che permette l'ingresso al Palazzo sull'Acqua, alla Vecchia Aranciera, al Palazzo Myślewicki, alla Scuola Ufficiali, alla Casetta Bianca:
carnet giornaliero: normale - 45 PLN, ridotto - 28 PLN, bambini e studenti sotto i 26 anni - 3 PLN
carnet 3 giorni: normale - 50 PLN, ridotto - 30 PLN, bambini e studenti sotto i 26 anni - 6 PLN

The site uses cookies. Further information are available on Privacy police page.